Riccardino., Podestà di Piacenza.

Figlio di Filippone.
Nel 1312 fu incarcerato per ordine del principe d’Acaja vicario di Pavia; ciò fu causa che suo padre passasse al partito Angioino. Nel 1313, essendo ancora a Pinerolo, creò alcuni notai; è chiamato “cavaliere”. Cadde  trafitto il 7 luglio 1315 in difesa di Pavia mentre Matteo Visconti con  tradimento vi entrava. Parrebbe che abbia posseduto ½ di Pomaro.

ricciardino-langosco
Quadro che mostra la madre di Riccardino che ne trova il cadavere, La madre di Riccardino era probabilmente morta prima di questo evento. Il quadro deve quindi essere giudicato pura fantasia.