1037 – Constitutio de feudis

Corrado II il Salico deciso ad espugnare Milano, volle assicurarsi il consenso dei vassalli minori. In una dieta tenuta a Roncaglia presso Piacenza, promulgò, il famoso “Edictum de beneficiis” o “Constitutio de feudis” con cui riconosceva l’ereditarietà dei feudi minori, svincolandoli dalla sudditanza verso i grandi feudatari.